Dai piccoli centri si fa grande l'Italia: Lagnasco presente a Roma alla presentazione del nuovo progetto di Poste

Dettagli del documento

Data:

lunedì, 30 gennaio 2023

Evento Polis

Descrizione

Si riporta, di seguito, la cronaca dell'ANSA sulla presentazione, questa mattina a Roma, del progetto "Polis - Dai piccoli centri si fa grande l'Italia" che si pone l'ambizioso obiettivo di trasformare gli uffici postali dei 7.000 Comuni con meno di 15.000 abitanti in sportelli unici in cui espletare tutte le pratiche con la Pubblica Amministrazione.

Alla presentazione, svoltasi questa mattina al centro congressi "La Nuvola", hanno partecipato le più alte cariche dello Stato, il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, il Presidente del Senato Ignazio La Russa, la Presidente del Consiglio Giorgia Meloni ed alcuni Ministri del suo Governo.
Di fronte, una platea di circa 5.000 Sindaci o loro delegati, in rappresentanza dei 7.000 Comuni italiani in cui sarà attuato il progetto; per il Comune di Lagnasco ha partecipato il Vicesindaco Oscar Fiore.



Servizio ANSA:

L'appello di Mattarella, i servizi locali sono decisivi non impoverirli
Meloni: 'Il governo renderà più facile il compito dei sindaci'

I sindaci "ci ricordano che 16 milioni di cittadini vivono in comuni sotto i 15 mila abitanti: è un'Italia fondamentale, una parte decisiva per l'Italia, per il suo sviluppo e il suo equilibrio.

Vi è un crescente disagio per il ritiro dei servizi che incide sulla vita quotidiana, si tratterebbe di una condizione di impoverimento del nostro Paese.

Ecco perchè risalta in tutta la sua importanza il valore del progetto Polis" di poste italiane. Lo ha detto il presidente Sergio Mattarella intervenendo alla presentazione del Progetto 'Polis-Casa dei servizi digitali' di Poste Italiane.

"A tutti sindaci ribadisco l'impegno del governo a fare tutto quello che possiamo per rendere più facile quel compito, dalla semplificazione a digitalizzazione all'abuso d'ufficio: nessun sindaco che voglia dare risposte ai suoi cittadini deve essere rallentato o avere paura di dare quelle risposte ai cittadini": così la presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, alla presentazione del Progetto 'Polis-Casa.

"Noi possiamo ancora essere un modello - ha aggiunto Meloni - questa nazione può ancora essere un esempio da seguire per gli altri, un modello che gli altri copiano. Abbiamo insegnato tanto ma possiamo ancora insegnare tanto. Questo è un progetto che insegna". "Noi vogliamo unire l'Italia" e "non ci rassegniamo all'idea che ci siano territori e servizi di serie A e B. Una sola Italia con servizi e diritti uguali per tutti".

"Questo è un progetto che insegna - ha aggiunto la premier -: il messaggio che si manda è che noi vogliamo unire l'Italia, rafforzare i legami, ricucire il tessuto fra città più grandi e piccole, garantire a tutti i cittadini lo stesso identico diritto ad accedere ai servizi in maniera semplice e veloce. Non ci rassegniamo all'idea che ci siano territori e servizi di serie A e B. Una sola Italia con servizi e diritti uguali per tutti".

"Sono fiera di essere a questa iniziativa nel centesimo giorno in cui ho l'onore di guidare il governo di questa nazione", ha detto ancora la presidente del Consiglio sottolineando l'importanza "di ragionare del tempo": "Prendersi il tempo per fare scelte strategiche, non farsi rincorrere dal presentismo, dall'ansia di prestazione, dalla necessità di far parlare di sé ogni giorno. Ho il grande obiettivo di dare all'Italia un governo che duri cinque anni, che sappia che il medio periodo è quello per dare le risposte più efficaci".

"Di fronte alle sfide che abbiamo davanti, tutti i livelli istituzionali devono darsi aiuto a vicenda. Nella congiuntura in cui siamo chiamati a operare, non c'è spazio per i personalismi, per le piccole beghe politiche sulla pelle dei cittadini. Si deve lavorare tutti insieme, con lealtà nel rispetto delle differenze. Questa nazione ha bisogno della responsabilità della sua classe dirigente".
  
"L'attuale scenario internazionale è caratterizzato ormai da da diversi mesi da un'inflazione diffusa, eccezionalmente elevata e persistente, che sta esercitata grande pressione sulle famiglie e sulle filiere produttive - ha detto il ministro dell'economia Giancarlo Giorgetti alla presentazione del progetto Polis di Poste Italiane -. Ciononostante, i principali indicatori confermano la sostanziale tenuta del tessuto economico nazionale, al quale ci attendiamo che un contributo positivo sarà dato da quegli investimenti del Pnrr in cui progetto Polis si inquadra".

La platea di 'fasce tricolori' è sconfinata: l'Italia dei Comuni con meno di 15mila abitanti è rappresentata dai settemila sindaci, a Roma alla Nuvola di Fuksas, dove Poste Italiane presenta il Progetto Polis da 1,2 miliardi. Punta sulla rete di uffici postali per "promuovere la coesione economica, sociale e territoriale dei piccoli centri urbani e nelle aree interne" realizzando uno 'sportello unico di prossimità', per accedere a servizi della P.a., e la "più grande rete di coworking del Paese", con 250 'spazi per l'Italia'. Progetto finanziato per 800 milioni dal piano complementare al Pnrr e per circa 400 milioni dall'azienda.



Creazione

Inserito sul sito il martedì 31 gennaio 2023 alle ore 08:31:51 per numero giorni 510

Valuta da 1 a 5 stelle la pagina

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli? 2/2

Inserire massimo 200 caratteri