stemma della regione
      Regione Piemonte
Accedi ai servizi
Utenti con dislessia
logo del comune
Comune di Lagnasco
Stai navigando in : Le News
Il volontariato: Restyling locali bocciofila - Ufficializzati i nomi delle Maschere di Lagnasco - Il corsi di Biblioteca e Cresciamo Insieme

LAGNASCO- Il "nuovo corso" della Bocciofila prende avvio dalla società che lo gestisce, che assume a proprie spese l’iniziativa di un leggero restyling per cercare di rilanciarne l’uso a servizio dei lagnaschesi.


Accantonata l’iniziale ipotesi comunale di trasformazione della Bocciofila in un salone polivalente, della realizzazione di salette per le associazioni nella parte inutilizzata sopra il bar e della trasformazione del campo da tennis in un impianto multiuso (il progetto, costato oltre 11 mila euro, era stato finanziato dalla Regione, ma solo con un contributo in conto interessi di 56 mila euro a fronte dei 280 mila preventivati e quindi accantonato per mancanza di fondi), non vedendo la luce l’auspicata gestione comunale unica e strutturata degli impianti sportivi, è stata l’ex società bocciofila, oggi "Associazione Polisportiva dilettantistica Lagnasco" a prendere l’iniziativa e farsi avanti nei confronti del Comune.


Negli ultimi anni il contributo comunale per la gestione dell’impianto è andato via via riducendosi, fino ad annullarsi nel 2014 ed il riscaldamento della struttura, per l’esiguo utilizzo per il gioco delle bocce, risulta antieconomico la società guidata da Michele Diale, grazie anche alla volontà del gestore del bar Giuseppe Risso, ha così chiesto di effettuare alcuni lavori di miglioria, in cambio della gestione triennale della struttura.


«Ben vengano iniziative come questa - commenta il sindaco, Ernesto Testa- in periodi economicamente difficili per i bilanci pubblici, il volontariato assume una valenza ancora maggiore. Con il loro lavoro, i gestori della Bocciofila dimostrano di credere nelle potenzialità che hanno, cercando di incrementare l’utilizzo di questo punto di ritrovo socialmente importantissimo».


I primi lavori sono stati il rifacimento della controsoffittatura del bar (i pannelli sono stati acquistati da un’altra associazione di volontariato attiva in paese, "Cresciamo Insieme"), con la posa di un apposito isolante che valorizza i benefici del riscaldamento a pellet installato due anni fa, e la ritinteggiatura del locale, con inserti rossi alle pareti che rendono l’accoglienza più calorosa.


«Tutti i lavori sono stati effettuati dai soci nelle scorse settimane- ci fa sapere Beppe Risso- sempre nell’ottica di effettuare una minima opera di ammodernamento in economia».


Nella convenzione triennale con il Comune, che dovrà essere firmata nei prossimi giorni, rientra anche la sistemazione della recinzione dell’adiacente campo da tennis ed il suo adeguamento per essere utilizzato anche per il calcetto.


«Questi lavori li faremo in primavera, cercando inoltre di aumentare l’offerta ai lagnaschesi, rivolgendoci anche ai più giovani, con l’acquisto di un calcio balilla o una carambola, affinché la Bocciofila possa incrementare il suo ruolo di punto di ritrovo e di incontro per tutti».


Per accedere ai servizi sportivi o del bar sarà sufficiente sottoscrivere la tessera dell’ACLI (al costo di 15 euro), cui la società aderisce; a tal proposito è appena stato avviato il tesseramento 2015. Il bar del bocciodromo è aperto tutti i giorni, il pomeriggio e la sera, dalle 13,30 alle 18 e dalle 19 alle 24.


oscar fiore


LAGNASCO- Sono stati ufficializzati in settimana dalla Pro Loco i nomi di coloro che impersoneranno le maschere ufficiali di Lagnasco per l’ormai imminente Carnevale 2015.


Sempre più complesso trovare giovani disponibili a vestirne i panni, per l’impegno gravoso che ció comporta: ecco allora il "sacrificio" dei due veterani del gruppo e l’innesto di un giullare in più per aver la certezza di poter contare sempre in una degna rappresentanza nei vari appuntamenti cui sono attesi, non solo sfilate e feste, ma anche le visite alle scuole, agli anziani ed alle case di riposo.


Mauro Bertola, frutticoltore 33enne, impersonerà anche quest’anno il ruolo di Pumalin, la maschera principale che dal 1964 porta in giro per i carnevali di mezzo Piemonte il nome di Lagnasco abbinato alla sua peculiarità frutticola. Per Mauro, che è l’ottavo Pumalin negli annali della maschera, ma non ancora il più longevo (lo batte solo il suo predecessore Marco Gallesio, che lo impersonó per dieci anni), sarà il quindicesimo carnevale (questo record invece gli appartiene), e per il nono anno consecutivo vestirà i panni della maschera principale. Al suo fianco da ben otto anni, l’altra veterana del grupp Agnese Mondino (a sinistra, nella foto), barista 25enne, vestirà anche quest’anno l’abito della damigella. L’altro volto femminile al fianco di Pumalin sarà invece la 22enne Alice Cavallo, web-designer, che lo scorso anno debuttó nel ruolo come "riserva" e che quest’anno diventa invece titolare. La novità principale è invece quella dei giullari: saranno tre, anziché i tradizionali due, anche per ovviare ad eventuali impegni di lavoro e di studio di qualcuno di lor al suo terzo anno il 22enne Matteo Gastaldi (il primo a destra, nella foto), studente di Chimica, affiancato da due debuttanti, il 27enne frutticoltore Emanuele Biga (il primo a sinistra) ed il più giovane del gruppo, il 18enne studente Carlo Alberto Ferrero.


Una parte del gruppo ha presenziato nell’ultimo week-end alle iniziative carnevalesche di Dronero e Vigone, mentre il debutto vero e proprio è in programma per questo fine settimana, a Busca e Barge e nelle prossime settimane l’allegra compagine intensificherà uscite e sfilate.


Un tour de force che li vedrà impegnati per quasi due mesi a rappresentare Lagnasco ai carnevali di tutta la provincia e non solo, con il clou dal 12 al 17 febbraio, quando l’impegno sarà a tempo pieno per le visite a scuole, asili e case di riposo.


A Lagnasco i festeggiamenti carnevaleschi consisteranno nella "Cena benefica" a favore dell’Asilo, organizzata in collaborazione con il locale Gruppo Alpini sabato 7 febbraio, e nel consueto Carnevale dei bambini del giovedì grasso, oltre alla partecipazione del Carro della frutta alle due sfilate del Carnevale Saluzzese. o. f.


LAGNASCO- Nuove iniziative della biblioteca "Benedetto I Tapparelli", che ormai da alcuni anni affianca al classico servizio di prestito libri, anche altre proposte di aggregazione e formazione, organizzate in collaborazione con l’associazione "Cresciamo Insieme".


Per l’inizio del nuovo anno, sono tre le proposte già in calendario la riproposizione di due corsi che in passato hanno avuto un ottimo riscontro, l’abc della fotografia (quattro lezioni a partire dal 28 gennaio) e l’inglese base (dieci serate tra l’11 febbraio e il 15 aprile), oltre alla giornata dello scambio delle figurine, in programma quest’anno per sabato 21 febbraio. Per quanto riguarda il corso "Posso farti una foto?", le quattro serate sono in programma presso la sala "Giuseppe Barge" della Residenza Tapparelli, mercoledì 28 gennaio, lunedì 2, mercoledì 4 e lunedì 9 febbraio con inizio alle 20,30 (ed un costo di partecipazione di 3 euro a serata).


Per informazioni e prenotazioni è possibile chiamare (in orario dei pasti) il numero 349 0627678 oppure recarsi presso i locali della Biblioteca (accessibili dal cortile del Municipio) durante l’orario di apertura: lunedì e mercoledì dalle 20,30 alle 22 ed il sabato dalle 14,30 alle 15,30 entro il 24 gennaio. o. f.  

Comune di Lagnasco - Piazza Umberto I, 2 - 12030 Lagnasco (CN)
  Tel: 0175 72 101   Fax: 0175 72 630
  Codice Fiscale: 85000750043   Partita IVA: 00568590046
  P.E.C.: segreteria@pec.comune.lagnasco.cn.it   Email: segreteria@comune.lagnasco.cn.it
Questo sito utilizza cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.Maggiori informazioni.