stemma della regione
      Regione Piemonte
Accedi ai servizi
Utenti con dislessia
logo del comune
Comune di Lagnasco
Stai navigando in : Le News
Gestione dei Castelli Tapparelli d'Azeglio affidata a UR/CA

LAGNASCO- Saranno ancora gli UR/CA ad occuparsi della gestione dei Castelli Tapparelli d’Azeglio per i prossimi quattro anni. La decisione è scaturita nel tardo pomeriggio di martedì da parte della commissione di esperti nominata dall’amministrazione comunale, che lo scorso novembre aveva deciso, per la prima volta, di indire una "procedura di selezione per l’affidamento in concessione di servizi attinenti le attività di valorizzazione, fruizione e promozione del complesso dei Castelli Tapparelli d’Azeglio".


Il bando prevedeva l’affidamento sulla base di un’offerta economica (che partiva da un minimo di 100 euro annui oltre ad una quota sui biglietti d’ingresso superati i tremila visitatori), ma soprattutto teneva conto di una proposta "tecnica" legata ai progetti di valorizzazione che s’intendono attivare sul sito storico dal 2016 al 2019, con verifica a conclusione del primo biennio.


Le offerte pervenute in Comune, entro il termine fissato allo scorso 25 novembre, sono state tre, di cui una eliminata in fase preliminare perché in assenza dei necessari requisiti. Le due restanti (oltre a quella degli URCA, che si è presentata in "cordata" con "Monregaltour", "I-tour" e "Turismo in Langa", quella del Consorzio Sociale "L’A.U.R.A.") sono state attentamente vagliate dall’apposita Commissione, composta da Michele Fino, professore associato nell’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo, ex assessore a Saluzzo ed ex Presidente della Fondazione Bertoni, Silvia Cavallero, assessore alla cultura del Comune di Manta, property manager al Castello di Manta per il FAI e Rosalba Belmondo, Direttrice del Museo Civico "Antonino Olmo" e Gipsoteca "Davide Calandra" di Savigliano, che aveva sostituito ad inizio gennaio Elena Cerruti dell’associazione "Terre dei Savoia" che aveva rinunciato all’incarico.


Un’analisi scrupolosa dei progetti presentati che ha portato l’associazione culturale Ur/ca, che da due anni gestiva gli storici Castelli con un incarico provvisorio annuale, ad aggiudicarsi la selezione con un punteggio di 78 a 58.


«Siamo contenti di poter continuare il percorso intrapreso e la collaborazione con il Comune di Lagnasco - commenta Alida Anelli a nome del rinnovato gestore - speriamo che la nuova partnership possa valorizzare maggiormente i Castelli nei principali circuiti turistico culturali del nostro territorio. Grazie al prezioso contributo della Fondazione Crs per prima cosa porteremo il wi-fi in tutto il Castello e svilupperemo un sistema di audioguide con l'utilizzo di smartphone e tablet, dando così la possibilità anche ai visitatori e ai cittadini di connettersi nei giardini e nel cortile. I Castelli non solo come uno spazio culturale, ma luogo di incontro e socializzazione. Un piccolo borgo da far rivivere!»


«Gli Ur/ca hanno presentato un buon programma e mi fa piacere che la loro proposta sia stata valutata positivamente- commenta il sindaco, Ernesto Testa- è un’associazione che conosciamo bene perché per due anni ha lavorato con noi, offrendo un’ottima collaborazione e costruendo insieme nell’interesse del territorio. Con un affidamento quadriennale potranno ora investire maggiormente in progettualità, con un risvolto sicuramente positivo per la fruizione e la promozione turistica dei nostri Castelli». oscar fiore

Comune di Lagnasco - Piazza Umberto I, 2 - 12030 Lagnasco (CN)
  Tel: 0175 72 101   Fax: 0175 72 630
  Codice Fiscale: 85000750043   Partita IVA: 00568590046
  P.E.C.: segreteria@pec.comune.lagnasco.cn.it   Email: segreteria@comune.lagnasco.cn.it
Questo sito utilizza cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.Maggiori informazioni.